Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Porta Ticinese / Via Pavia

In trasferta da Napoli per le truffe del "finto avvocato": arrestata pregiudicata

La donna si trova ora ai domiciliari

Una pregiudicata napoletana 47enne, M.C., e' stata raggiunta da un'ordinanza di custodia cautelare poichè ritenuta autrice di 4 truffe, una riuscita e tre tentate, avvenute negli scorsi anni in Lombardia.

Le indagini dei carabinieri del V nucleo investigativo di Milano, coordinate dal pm Giancarla Serafini, hanno accertato che M.C., fosse la persona che raccoglieva i soldi e i gioielli dalle vittime raggirate telefonicamente con la tecnica del cosiddetto "finto avvocato".

Tutti gli episodi sono molto simili. 6 anni fa, la 47enne aveva portato via a una persona anziana residente a Milano in via Pavia denaro e gioielli per un valore totale di 20 mila euro. Un complice della criminale teneva l'anziana al telefono e, insieme, l'avevano convinta a tirare fuori "dai guai" un parente che aveva bisogno di soldi. Ovviamente era tutta una fandonia.

Poi la donna ci ha riprovato, in altri luoghi della Lombardia. Ma le è sempre andata male. E sono stati i suoi tatuaggi a tradirla. Tutti i tentativi sono falliti per imprevisti dell'ultimo secondo quando stava per farsi consegnare il bottino. La donna e' stata riconosciuta da tutte le vittime per la sua corporatura robusta e soprattutto per i suoi tatuaggi: due grandi rose sotto al collo e i semi delle carte sulle dita di una mano. M.C. e' stata raggiunta dalla misura cautelare, eseguita dai militari della compagnia Napoli Stella, nella propria abitazione dove si trovava agli arresti domiciliari per altre vicende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta da Napoli per le truffe del "finto avvocato": arrestata pregiudicata

MilanoToday è in caricamento