Cronaca San Siro / Piazza Monte Falterona

Dorme in auto perché non vuole occupare casa

La storia di R.G., aiutato da una "rete di solidarietà" spontanea nel quartiere

L'uomo vicino alla sua auto

Da anni dorme in auto, in zona San Siro. Di giorno sta al bar, d'estate e d'inverno. Quando ci sono le partite, aiuta gli steward allo stadio, non per soldi (perché non viene pagato) ma per tenersi impegnato. Intanto ha fatto domanda di una casa popolare, regolarmente protocollata all'ufficio alloggi del comune di Milano. E aspetta da sei anni dentro la sua autovettura.

E' un pensionato malato di diabete: si chiama R.G., classe 1942, pugliese d'origine ma da tantissimo trapiantato a Milano. Viveva nella periferia sud di Milano, non lontano da Famagosta, ma ad un certo punto non ce l'ha fatta a pagare l'affitto - come sempre più spesso succede - ed è stato costretto a lasciare la casa.

"Potrei occupare. Me l'hanno proposto diverse volte. Ma perderei completamente la mia dignità, se lo facessi", afferma R.G.: che preferisce vivere in auto, aspettando che le istituzioni prendano a cuore la sua situazione, anziché togliere un diritto (uguale al suo) a chi è già in graduatoria per la casa. Nel quartiere in cui staziona, tra l'altro, le occupazioni abusive sono sempre più frequenti.

Per di più, R.G. è malato: soffre di diabete e deve assumere l'insulina, oltre ad altri medicinali. Nel quartiere lo conoscono e, attraverso Raoul Bonomi (consigliere di zona 7 Udc e presidente di Ascom7) hanno fatto scattare una rete di solidarietà per aiutarlo. Conservano ad esempio le medicine nei frigoriferi delle abitazioni e lo aiutano ad assumerle. Tuttavia si tratta di una situazione precaria. Come obiettivamente precarie sono le condizioni in cui vive l'uomo.

"Sto seguendo personalmente il caso e ho scritto a tutti", dichiara Bonomi, "e mi recherò continuamente in tutti gli uffici preposti fino a quando le istituzioni non riconosceranno il suo diritto alla casa. Mi chiedo anche quanti altri come lui vivono in queste condizioni, a Milano, nel 2014".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dorme in auto perché non vuole occupare casa

MilanoToday è in caricamento