In fuga dalla zona rossa con mezzo chilo di droga negli slip: uomo arrestato in stazione

L'uomo è stato fermato ad Albenga dove era appena arrivato da Milano. Ora si trova in cella

Pessimo tempismo. Pessima scelta. Un uomo di 32 anni, un cittadino marocchino irregolare, è stato arrestato giovedì ad Albenga, in Liguria, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato sorpreso con oltre mezzo chilo di droga. Per lui le manette sono scattate in stazione, dove era arrivato con un treno proveniente da Milano. 

I carabinieri, che già lo tenevano d'occhio perché più volte era stato notato nelle piazze di spaccio della città della Riviera, lo hanno fermato appena sceso dal convoglio e lo hanno controllato. Negli slip, hanno fatto sapere i militari in una nota, il 32enne aveva nascosto un panetto di eroina purissima dalla quale avrebbe ricavato circa 600 dosi. 

L'ipotesi degli stessi investigatori è che il pusher si fosse allontanato in fretta e furia da Milano - che da venerdì mattina è entrata in zona rossa e in lockdown per l'emergenza coronavirus - proprio per evitare di restare bloccato sotto la Madonnina e perdere gli "affari". I carabinieri sono anche riusciti a mettere le mani sul suo cellulare e sperano che da lì possa arrivare un aiuto per ricostruire la sua rete di contatti. Il 32enne è stato portato nel carcere di Imperia ed è in attesa della convalida dell'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

Torna su
MilanoToday è in caricamento