menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le armi

Le armi

Milano, suocera fa arrestare il genero violento per droga e armi: c'è un video dove lui spara

Lui, un marocchino di 26 anni, è stato sorpreso tra le mura di casa dagli uomini della volanti

Un bel personaggio con un ampio repertorio di reati a suo carico e ritenuto pericoloso perfino dalla propria compagna. È stato arrestato per armi, droga e ricettazione, stando alle accuse dei poliziotti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura. Lui, un marocchino di 26 anni, è stato sorpreso tra le mura di casa dagli uomini della volanti.

La suocera chiama la polizia

A tradirlo è stato proprio il suo atteggiamento violento. Tanto da terrorizzare la sua compagna, e mamma di un bambino di sette mesi. La ragazza, spaventata di stare 'rinchiusa' nella stessa abitazione con lui e sentendosi in pericolo, ha chiesto aiuta alla propria madre. È stata dunque la suocera dell'arrestato a chiamare la polizia, che è subito intervenuta presso l'abitazione della giovane coppia, in via De Petris accanto all'ospedale San Paolo di Milano, domenica mattina.

Le armi e la cocaina in casa

Dopo aver liberato' la ragazza e il bambino. I poliziotti sono entrati in casa, dove hanno trovato un bilancino di precisione e un contenitore di plastica riposti sul tavolo: nel sacchettino c'erano 6,5 grammi di cocaina. Ulteriori controlli hanno permesso di trovare altri 4 grammi di hashish e marijuana e numerosi telefoni cellulari per i quali il 26enne non ha saputo fornire spiegazioni. In un giubbotto appeso in corridoio, gli agenti hanno scoperto la presenza di una pistola semiautomatica Tom Cat calibro 22 con matricola abrasa e 3 proiettili. Per finire nel box aveva uno scooter rubato a Milano i primi di febbraio. 

Il video mentre spara ad altezza uomo

Nello smartphone del 26enne, con precedenti per reati contro la persona, contro il patrimonio e per droga, c'erano alcuni video che lo ritraevano mentre, impugnando un'arma lunga, verosimilmente in uno dei cortili interni della stessa via, esplodeva dei colpi ad altezza uomo. Le indagini sul nordafricano proseguiranno per capire meglio il contesto criminale dove si muoveva. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Sono gli ultimi giorni con il coprifuoco alle 22 in Lombardia?

  • Cronaca

    Un uomo è morto sulla metro M3 investito da un treno in galleria

  • Incidenti stradali

    Ronnie, il papà motociclista morto in un incidente

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento