Cronaca Bruzzano / Via Carlotta Marchionni

"Nasconde una pistola", spacciatore 'tradito' da una soffiata sbagliata: l'arresto a Milano

Il ragazzo in casa non aveva armi ma aveva sì quasi mezzo etto di hashish e il bilancino

Un ragazzo di 25 anni è finito in manette con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. A 'tradire' il giovane è stata una segnalazione arrivata alla polizia sul sospetto che nella sua casa, in via Carlotta Marchionni, a Bruzzano Milano, nascondesse una pistola. Una 'soffiata' che si è rivelata essere sbagliata.

Visti i suoi precedenti per reati contro la persona, la segnalazione è stata presa molto sul serio dagli agenti del Commissariato Comasina. Nel giro di poco, alle 11 di giovedì, sono scattati i controlli nell'abitazione del 25enne, un cittadino italiano, da parte della volante Comasina Bis. 

Da un lato la perquisizione ha escluso la presenza di armi ma dall'altro ha fatto saltare fuori 45 grammi di hashish, un bilancino di precisione e 645 euro in contanti, che gli investigatori sospettano possano essere il frutto dell'attività di spaccio. Così è scattato l'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nasconde una pistola", spacciatore 'tradito' da una soffiata sbagliata: l'arresto a Milano

MilanoToday è in caricamento