menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi ritrovamento di droga da 750mila euro a Bresso

Uno spacciatore è stato fermato a Bresso, nel Milanese, con 10 grammi di hashish in auto; nella sua casa, poi, un vero e proprio "magazzino", con 75 kg della stessa sostanza: rischia 20 anni

Settantacinque chili di hashish, questo è quanto nascondeva nella propria cantina un cittadino italiano residente a Bresso. Un vero e proprio tesoro che, se venduto al dettaglio, gli avrebbe fruttato oltre 750mila euro. La stessa sostanza però potrebbe 'regalargli' fino a 20anni di carcere. 

La scoperta è stata effettuata dalla guardia di finanza. L'operazione è scattata martedì,  dopo diverse settimane di indagini. I militari erano sulle tracce del pusher da diverso tempo: lo seguivano di notte e di giorno, erano diventati la sua ombra. I finanzieri aspettavano solo il momento giusto per far scattare l'operazione. 

Il 'momento giusto' è arrivato martedì quando l'uomo è stato fermato in auto con circa dieci grammi di hashish, nulla in confronto a quello che teneva nascosto nel seminterrato della sua abitazione. Nelle numerose cantine della sua abitazione, alcune di queste dotate di accessi nascosti ad altri locali, si celava un vero e proprio magazzino di droga: 75 chilogrammi di hascisc, alcuni di questi — circa due chili e mezzo — erano occultati in alcuni ovuli, una metodologia utilizzata per la droga più pregiata: segno dell'alta qualità dello stupefacente.

I finanzieri hanno arrestato l'uomo per traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. Il lavoro dei finanzieri, però, non è ancora terminato: le fiamme gialle sono al lavoro per scoprire la provenienza dell'hashish ed eventuali altri soggetti coinvolti nel traffico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento