rotate-mobile
Lo stupefacente / Gorla / Viale Monza

Il pusher che nasconde 22 kg di hashish nella casa di un'amica a Milano

La scoperta degli agenti del Commissariato di Villa San Giovanni in un appartamento di viale Monza

Nascondeva quasi 22 chili di hashish nella casa di un'amica. Mercoledì 2 marzo la polizia di Stato ha arrestato a Milano un 46enne, risultato avere precedenti di polizia, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Nel corso dei controlli predisposti dal Commissariato Villa San Giovanni per contrastare lo spaccio di droga nel territorio a nord della città, i poliziotti hanno individuato un'abitazione nei pressi della fermata metropolitana Precotto quale possibile luogo di detenzione e spaccio. Così, verso le ore 11.30, gli agenti del Commissariato hanno fatto ingresso nell'appartamento di viale Monza trovando una donna che ha dichiarato loro di essere lì in affitto e che l'uomo che cercavano, al momento fuori casa, da tempo viveva in quell'abitazione.

Iniziata la perquisizione domiciliare anche grazie alle unità cinofile dell'Ufficio Prevenzione Generale, i poliziotti hanno rinvenuto due borsoni con numerosi panetti di hashish dal peso totale di 21,9 chili e materiale per il confezionamento. L'uomo, una volta rientrato in casa, ha ammesso che si trattava di sostanza stupefacenti detenuta da lui e che la donna era estranea ai fatti contestati.

Nella successiva perquisizione dell'appartamento in cui l'uomo ha la residenza, a un paio di chilometri dal primo, gli agenti hanno rinvenuto un bilancino elettronico di precisione sporco di hashish. L'uomo, che non risulta svolgere attività lavorativa, è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pusher che nasconde 22 kg di hashish nella casa di un'amica a Milano

MilanoToday è in caricamento