Cronaca

L'uomo con un quintale di droga in auto (e una pistola in casa): "Non sapevo nulla"

In manette un 66enne italiano residente a Milano

Ha fatto una manovra azzardata in tangenziale e per questo è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Sesto (Milano), guidati dal maggiore Saverio Sica, che nella sua auto hanno trovato quasi un quintale di droga. È accaduto nella serata di mercoledì 14 luglio sulla tangenziale nord.

A finire in manette dopo il controllo è stato un 66enne di origine pugliese e residente a Milano centro, con un precedente per maltrattamenti in famiglia. A bordo di un furgone Citroen Berlingo si stava dirigendo verso Cinisello quando ha effettuato una manovra improvvisa tanto che l'auto che lo seguiva gli ha suonato: questo il motivo per cui la Radiomobile ha deciso di fermarlo.

All'interno del bagagliaio, nascoste tra alcuni materiali per la pulizia, i militari hanno trovato quasi 54 chili di marijuana e poco meno di 31 chili di hashish. Lo stupefacente, rinvenuto all'interno di scatole di cartone, si trovava in alcune buste di plastica sigillate ed era diviso per qualità.

Dopo il ritrovamento dell'ingente quantitativo di droga, è scattata una perquisizione domiciliare che ha portato a ritrovare 1360 euro in contanti e, all'interno di un armadio, una pistola calibro 6,35 senza marca e modello (o per via della matricola abrasa o perché risalente a diversi decenni fa) e sette cartucce. 

A quel punto il 66enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio e detenzione abusiva di arma comune da sparo, e portato in carcere a Monza. Pistola, cartucce, denaro e stupefacente sono stati sequestrati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo con un quintale di droga in auto (e una pistola in casa): "Non sapevo nulla"

MilanoToday è in caricamento