Cronaca Porta Ticinese / Viale Cassala

"C'è una lite nel palazzo": e dal balcone vola uno zainetto con due chili di droga dentro

Arrestato un ragazzo di 26 anni. I poliziotti erano lì dopo la segnalazione per una lite

Gli agenti sono andati lì perché qualcuno aveva chiesto il loro intervento per una lite condominiale. Ma in realtà hanno trovato tutt'altro. Un ragazzo di ventisei anni, un giovane italiano con un vecchio precedente, è stato arrestato giovedì sera dalla Volante del commissariato Ticinese con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Per lui la manette sono scattate poco dopo le 21, quando il 112 ha ricevuto una telefonata che segnalava una lite nel palazzo in cui vive il giovane. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato in realtà una situazione assolutamente tranquilla, ma sono stati attirati da un fortissimo odore di marijuana che arrivava da una delle abitazioni. 

Dopo un po' di colpi alla porta, il ragazzo all'interno - proprio il 26enne - ha aperto la porta e ha chiesto agli agenti il motivo della loro visita. Poco prima, sperando di farla franca, aveva invece gettato dalla finestra uno zaino con all'interno un chilo e mezzo di marijuana e cinquecento grammi di hashish.

Purtroppo per lui la borsa è stata vista da uno dei poliziotti, che l'ha immediatamente presa e aperta. Dall'abitazione del 26enne sono poi saltati fuori anche 25mila euro in contanti, con ogni probabilità guadagnati proprio spacciando. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è una lite nel palazzo": e dal balcone vola uno zainetto con due chili di droga dentro

MilanoToday è in caricamento