Cronaca Portello / Viale Renato Serra

I trafficanti di droga fermati perché senza cinture di sicurezza

In manette due uomini. Nel loro furgone 30 chili di droga

Niente cintura, ma le manette. Due uomini - un 38enne e un 48enne, entrambi italiani ed entrambi con precedenti - sono stati arrestati  lunedì mattina a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stati trovati in possesso di oltre 30 chili di droga. 

I problemi per loro sono iniziati quando, a bordo di un furgone, hanno incrociato una pattuglia della polizia locale in viale Renato Serra. I ghisa, dopo aver notato che il guidatore e il passeggero erano senza cintura, hanno deciso di fermare il mezzo, un Citroen Jumper preso a noleggio. 

Il conducente, il 48enne, ha subito dato la patente di guida agli agenti, che avvicinandosi al finestrino hanno sentito un forte odore di marijuana arrivare dal bagagliaio. A quel punto è scattata l'ispezione: dal furgone sono saltati fuori sei chili di marijuana - suddivisi in sei buste - e 24,8 chili di hashish, confezionati in 150 panetti da 100 grammi e in 49 sfere da circa 200 grammi.

"Dall’analisi delle sostanze rinvenute nel furgone è risultata una percentuale molto elevata di thc, 18%, per l’hashish e dell’8% per la marijuana", hanno sottolineato dalla Locale. I due, che avevano già avuto vecchi guai con la giustizia per droga, sono stati quindi arrestati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I trafficanti di droga fermati perché senza cinture di sicurezza

MilanoToday è in caricamento