Cronaca

Linate, beccata con pesce maleodorante zeppo di cocaina

Sequestri messi a segno dalla gdf e dagli uomini della dogana di Linate. Una donna ghanese e' stata bloccata perche' aveva con se' del pesce secco 'imbottito' di coca

Abiti imbevuti di droga e pesce 'imbottito' di cocaina, sono questi gli ultimi sequestri messo a segno dagli uomini della Guardia di Finanza e della dogana di Linate. L'operazione, ribattezzata 'Undercover trade' ha consentito di sequestrare complessivamente 24 chili di cocaina, in piu' blitz realizzati nell'arco di due mesi.

PESCE SECCO - Una donna originaria del Ghana e' stata bloccata perche' aveva con se', in una sacca, del pesce secco e maleodorante 'imbottito' con 3 chili di cocaina. Nella valigia di un altro passeggero sbarcato a Linate, invece, sono stati sequestrati 13 chili di vestiti imbevuti di cocaina: proprio il peso eccessivo ha insospettito i militari.

ALTRA COCA NELLA CARTA - Nel doppio fondo di un secondo bagaglio sono stati trovati altri 6 chili di cocaina purissima proveniente dall'Ecuador. Un brasiliano, invece, aveva ingerito piu' ovuli per un peso totale di mezzo chilo di cocaina, mentre negli ultimi due giorni sono stati sequestrati altri 500 grammi di droga nascosti all'interno di tre flaconi e 1,3 chili, ancora una volta di cocaina liquida, trasportata utilizzando come supporto una risma di documenti. La carta, apparentemente comune, in realta' risultava oleosa ed emanava un odore acre, dovuto appunto alla cocaina proveniente dall'Ecuador (Fonte: Adnkronos).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Linate, beccata con pesce maleodorante zeppo di cocaina

MilanoToday è in caricamento