Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Cimiano / Via Padova

Beccato con un panetto di hashish nascosto nelle mutande: pusher arrestato in via Crespi

E' accusato di detenzione ai fini di spaccio. L'arresto delle Volanti di Villa San Giovanni

Repertorio

Nascondeva un panetto di hashish nelle mutande e quando ha visto la polizia ha finto di parlare al telefono per allontanarsi velocemente, lungo il marciapiedi tra via Pietro Crespi e via Marco Aurelio, zona via Padova a Milano. Peccato per lui, un tunisino di 39 anni, che gli agenti avessero notato che qualcosa non andava e fossero scesi subito dall'auto per fermarlo.

Così è finito in carcere - il processo per direttissima ha confermato la reclusione - un pregiudicato privo dei documenti necessari per stare sul territorio italiano. L'uomo, stando a quanto riferito dalle forze dell'ordine, è stato bloccato dalle Volanti del Commissariato Villa San Giovanni, col supporto di un'auto di Greco Turro. 

La droga nelle mutande

Alle domande dei poliziotti, il 39enne innervosito ha ceduto e consegnato loro una pallina di 'fumo' che aveva all'interno della tasca destra dei pantaloni. L'ulteriore perquisizione degli agenti ha permesso di ritrovare un panetto di hashish di 40 grammi nascosti dietro la cintura, sotto gli slip.

Il tunisino - si tratterebbe, con molta probabilità, di un pusher 'al dettaglio' della zona - è accusato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato con un panetto di hashish nascosto nelle mutande: pusher arrestato in via Crespi

MilanoToday è in caricamento