Milano, una "canna" in tasca e la droga in ostello (insieme ai soldi): arrestato 26enne

In manette un 26enne: in ostello aveva 20 grammi di marijuana e oltre 2mila euro

Ha cercato di allontanarsi dalla Volante e così, senza volerlo, ha ottenuto esattamente l'effetto opposto. Un uomo di 26 anni, nato in Bulgaria ma cittadino italiano, è stato arrestato lunedì pomeriggio a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato controllato, per caso, dalla polizia. 

Per lui i guai sono iniziati verso le 17.15 in via Stefano Canzio, in zona Loreto, quando si è trovato accanto a una Volante del commissariato Lambrate. Avendo evidentemente qualcosa da nascondere, il 26enne ha cercato di cambiare strada e di accelerare il passo, finendo così per attirare ulteriormente l'attenzione dei poliziotti, che a quel punto hanno deciso di fermarlo e controllarlo. 

L'uomo ha spontaneamente consegnato agli agenti uno spinello che aveva in tasca e una piccola dose di 4 grammi di hashish, sperando - ancora una volta - di farla franca. Quando gli agenti gli hanno chiesto di portarli a casa sua, però, il 26enne è stato costretto ad accompagnarli in un vicino ostello, dove effettivamente stava vivendo. Da lì sono saltati fuori 20 grammi di marijuana, ma soprattutto 2.420 euro in contanti, segno tangibile che il pusher avesse già piazzato altra droga in giro per la città. Per lui si sono così aperte le porte di San Vittore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento