Milano, «drogati sotto la nuova sede della scuola media»: la protesta dei genitori

Succede alla scuola media Cavalieri: alcune classi spostate nel palazzo del Comune di viale D'Annunzio, accanto al "parchetto della droga" di Conca del Naviglio

Tossicodipendenti sotto la nuova sede della scuola media, alcune delle cui classi sono state spostate per rispettare le disposizioni ministeriali sul Covid. Succede alla scuola Cavalieri: le classi sono state trasferite, dal 18 ottobre, nell'edificio messo a disposizione del Comune di Milano in viale D'annunzio, sulla Darsena.

Tra l'altro la preside della scuola, mentre tardava ad arrivare una soluzione, si era rivolta anche al Museo della Scienza e della Tecnologia, nello stesso quartiere, che ha aderito a "prestare" spazi ai ragazzi, e così a rotazione ogni classe trascorre due ore al museo in una sala interattiva, potendo "sperimentare" la ricerca scientifica e "toccarla con mano".

La sede di viale D'Annunzio è invece oggetto di lamentela da parte dei genitori dei ragazzi, perché è molto vicina al parco di via Conca del Naviglio, frequentatoo da alcuni tossicodipendenti che si iniettano eroina sulle scale esterne dell'edificio ora adibito in parte a scuola. Un tempo in questa zona c'era anche la sede del Sert, il servizio per le tossicodipendenze. 

I genitori chiedono un presidio delle forze dell'ordine e ne hanno parlato anche con il presidente del Municipio 1 di Milano, Fabio Arrigoni, che le ha allertate a sua volta perché intervengano, aggiungendo di auspicare che questa sia l'occasione per parlare ai ragazzi dei rischi delle dipendenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento