menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droni, bodycam e fototrappole per i vigili lombardi: 6,5 mln di euro da spendere

Lo ha annunciato l'assessore alla Sicurezza De Corato

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato, di concerto con l'assessore alla Montagna, Enti locali e Piccoli comuni, Massimo Sertori, ha stanziato quasi 6,5 milioni di euro euro per i Comuni per l'acquisto di dotazioni tecnico strumentali, il rinnovo e l'incremento del parco veicoli. Sono stati altresì approvati i criteri per l'assegnazione del finanziamento.

Sono beneficiari gli enti, anche associati per le funzioni di polizia locale da almeno 5 anni, dotati di un servizio con almeno 3 operatori in organico con contratto a tempo indeterminato. Gli enti potranno chiedere il cofinanziamento di somme che vanno da 20.000 a 80.000 euro per coprire dal 70% al 95% del costo totale del progetto. Gli importi variano in base alla tipologia di ente.

Cosa si può comprare con il bando

Con il bando sarà possibile acquistare biciclette elettriche, droni, strutture fisse o mobili per l'ammodernamento e potenziamento della centrale radio, radio portatili e veicolari, l'impianto di allarme destinato al controllo della sede comando, dash cam, bodycam, defibrillatore, fototrappole, strumentazione portatile per l'analisi di falsi documentali, sniffer portatile per rilevamento di esplosivi e per il riconoscimento rapido di droghe, autovetture a basse emissioni inquinanti, moto e scooter, unità mobile attrezzata, veicoli per unità cinofila di polizia locale, gommone.

E' possibile presentare la domanda, attraverso la piattaforma Bandi on line, entro il 15 dicembre 2021. "Si tratta di un bando particolarmente atteso - ha dichiarato l'assessore Riccardo De Corato. Sono sempre più numerosi i Comuni che utilizzano il cofinanziamento di Regione Lombardia per acquistare o rinnovare la propria strumentazione. Ed in un periodo di tagli agli enti locali, le risorse regionali diventano indispensabili. Le dotazioni acquistabili si sono rivelate utilissime, basti pensare alle fototrappole e ai droni che ci hanno consentito di scoprire numerosi trasgressori. Così come si riveleranno molto utili gli sniffer per la ricerca di droghe o esplosivi. Migliorerà certamente la qualità del lavoro dei nostri agenti e, conseguentemente, potrà migliorare la qualità di vita dei cittadini". 

"Si tratta di importanti risorse che mettiamo a disposizione delle amministrazioni comunali, in particolare quelle dei piccoli Comuni, per far fronte alla debolezza strutturale della Polizia locale", ha commentato l'assessore a Enti Locali e Piccoli Comuni, Massimo Sertori. "Attraverso questa azione - ha continuato - Regione Lombardia vuole ottimizzare le risorse umane e strumentali disponibili per lo svolgimento di servizi efficienti che permetteranno di aumentare il controllo dei territori e il grado di sicurezza della popolazione residente. Per agevolare il lavoro quotidiano della Polizia Locale - ha concluso Sertori - non solo la doteremo di strumenti avanzati e di nuove autovetture, ma verrà potenziata anche l'installazione di videocamere e realizzate iniziative in materia di sicurezza urbana. Resta alta l'attenzione di Regione nei confronti delle donne e degli uomini in divisa, sempre presenti per dare aiuto e sostegno ai nostri cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento