rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Qualità ambientale: Milano scende in 63esima posizione

I dati sono quelli della ricerca "Ecosistema urbano 2010" realizzata da Legambiente e Ambiente Italia in collaborazione con il Sole 24 ore. Nel 2009 il capoluogo lombardo occupava il 46esimo posto

Peggiora la qualità ambientale a Milano. E' quanto emerge dalla 17esima edizione di Ecosistema urbano, annuale ricerca di Legambiente e Ambiente Italia, realizzata in collaborazione con il Sole 24 ore, che stila la classifica della qualità ambientale dei comuni capoluogo italiani basandosi su parametri come trasporto pubblico, isole pedonali, zone a traffico limitato, depurazione delle acque, raccolta differenziata. Il capoluogo lombardo passa, infatti, dalla 46esima posizione, ottenuta nel 2009, alla 63esima.

La top ten. Sul podio dei comuni virtuosi, premiati oggi in Palazzo Vecchio a Firenze, ci sono Belluno, Verbania e Parma. Tra i primi dieci si piazzano anche Trento, Bolzano, Siena, La Spezia, Pordenone, Bologna e Livorno.

Gli ultimi classificati.
Palermo, Crotone e Catania occupano gli ultimi tre posti. Anche tutte le altre grandi città italiane ad eccezione di Torino, vedono peggiorare il loro stato di salute ambientale. In capoluogo piemontese si attesta infatti al 74° posto. Fra le grandi città la più vivibile è Genova anche se perde dieci posizioni, passando dal 22° al 32° posto. Oltre a Milano molto male anche Roma, che precipita dal 62° al 75° posto in classifica.


Si conferma anche quest'anno il divario Nord-Sud: per trovare la prima città del Meridione bisogna arrivare al 19° posto (Salerno). Su questo fronte però l'indagine evidenzia segnali incoraggianti e cita i casi di Oristano (22° posto), Potenza (26°) e Avellino (29°).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità ambientale: Milano scende in 63esima posizione

MilanoToday è in caricamento