menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il trio è stato sorpreso dalla polizia locale in via Meda

Il trio è stato sorpreso dalla polizia locale in via Meda

Sfruttano bimbo per chiedere elemosina, denunciati

Si tratta di una coppia: la donna (a 43 anni) è la nonna del bimbo. A luglio le condanne della banda che sfruttava circa cento persone dalla Romania

Un uomo di 43 anni e la sua compagna coetanea, di nazionalità romena, sono stati denunciati e indagati per maltrattamenti e utilizzo di minore per accattonaggio. Sono stati infatti sorpresi, nella giornata di mercoledì, mentre facevano mendicare un bambino di sette anni.

La polizia locale ha osservato in via Meda il comportamento del trio per circa mezz'ora, poi è intervenuta con il nucleo tutela donne e minori.

La donna, risultata nonna del bimbo, ha mostrato un foglio d'affidamento del nipote, ma il documento è risultato scaduto. Così il piccolo è stato riaffidato alla madre. Tutta la famiglia vive in abitazioni provvisorie di fortuna in viale Cassala. Proprio a fine luglio sono stati condannati i membri di una banda che aveva ridotto in schiavitù circa cento persone, reclutate in Romania per fare accattonaggio e furti a Milano.

"Utilizzare i bambini per chiedere l'elemosina è una pratica odiosa che vogliamo contrastare", ha commentato Marco Granelli, assessore alla sicurezza e coesione sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento