Cronaca

"Sono sul lastrico, m'ammazzo". La resa e liberato l'ultimo ostaggio

Il fatto a Romano di Lombardia. In tarda serata, la resa: rilasciato anche l'ultimo ostaggio, Carmine Mormandi. Il sequestratore voleva uccidersi: era armato fino ai denti: "Sono disperato"

Un uomo è rimasto chiuso da metà pomeriggio di giovedì 3 maggio nella sede dell'Agenzia delle Entrate di Romano di Lombardia (nel Bergamasco) dove ha preso un ostaggio. Si chiama Luigi Martinelli, 54 anni, originario di Calcio, nel Bergamasco. 

Dopo un'estenuante trattativa, intorno alle 9, si è arreso, liberando l'ultimo ostaggio, Carmine Mormandi, 56 anni. Mormandi aveva scritto un sms alla compagna dicendo: "E' finita, mi tiene sotto tiro". 

Aveva lasciato uscire una dozzina di persone, tenendone vicino a sè una.

Era armato con un fucile a pompa e due pistole. Aveva minacciato di togliersi la vita. Nel corso del sequestro, sono stati esplosi diversi colpi al soffitto. 

Aveva urlato di essere sul lastrico e di volerla farla finita. Erano pronti i Gis (Gruppo intervento speciale) dei carabinieri per fare irruzione. Le teste di cuoio stavano aspettando l'ok dal magistrato di turno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono sul lastrico, m'ammazzo". La resa e liberato l'ultimo ostaggio

MilanoToday è in caricamento