Ex vigile sparò e uccise Laura Prati, sindaco di Cardano al Campo: confermato l'ergastolo

Lo ha deciso la Corte d'Assise di Milano nel processo di secondo grado 'bis'

Laura Prati

È stata confermata la condanna all'ergastolo per Giuseppe Pegoraro, l'ex comandante della polizia locale che il 2 luglio 2013 sparò a Laura Prati, sindaco di Cardano al Campo; due proiettili che, dopo 20 giorni di ricovero in ospedale, spezzarono la vita della prima cittadina. Lo ha deciso la Corte d'Assise di Milano nel processo di secondo grado 'bis' che ha preso il via dopo la sentenza della Cassazione che lo aveva rinviato a un nuovo giudizio per valutare la concessione delle attenuanti generiche.

Il tribunale ha accolto la richiesta dell'avvocato generale Nunzia Gatto che aveva chiesto la conferma del carcere a vita per l'ex ghisa, inflitto senza attenuanti in primo e secondo grado. La suprema corte nella sentenza per un nuovo appello aveva scritto tra le motivazioni di un "decorso causale complesso" nell'omicidio: secondo i giudici la possibilità di un aneurisma pregresso e di una malformazione arteriosa avrebbero potuto essere due concause della morte. Secondo il Pg, tuttavia, queste concause non rientrerebbero nell'ipotesi di concessione delle attenuanti. Linea che sembra aver convinto la Corte, ma le motivazioni arriveranno tra due settimane.

La difesa di Pegoraro aveva puntato sull'omicidio preterintenzionale e dopo la sentenza della Cassazione aveva chiesto il riconoscimento delle attenuanti. In questo modo la condanna sarebbe stata ridotta fino a 20 anni.

"Abbiamo ottenuto giustizia e spero che con oggi sia finita definitivamente, anche se nessuno mi darà indietro mia madre", ha detto Massimo, il figlio di Laura Prati dopo il verdetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento