menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'istituto dei tumori

L'istituto dei tumori

Medico preleva frammento sbagliato. E il reperto sparisce nel nulla

E' successo all'Istituto dei tumori. Il chirurgo aveva prelevato un frammento dalla costola sana di una donna per una biopsia: ora è indagato. E il frammento non si trova più

Indagato un chirurgo dell'istituto nazionale dei tumori. Su di lui pende l'accusa di lesioni colpose aggravate. Un caso di malasanità piuttosto complicato. Il medico, nel 2013, doveva effettuare una biopsia su una donna di 40 anni, ma ha prelevato un frammento della costola sbagliata.

Ma c'è di più: la donna, in seguito, ha chiesto il reperto com'è suo diritto. In generale, infatti, i pazienti possono fare sottoporre ad analisi i reperti presso altri specialisti e/o altre strutture. Peccato che, però, all'istituto dei tumori il reperto non si è più trovato. Svanito nel nulla. Non l'unico, tra l'altro, perché sembrano essere scomparsi anche altri vetrini, come riporta "Il Giorno". Furto o occultamento volontario? Non si sa.

Quello che è certo è che se un'indagine specifica sulla sparizione dei reperti, partita da una denuncia dell'ospedale, non ha dato esiti, occorre ora aspettare per vedere la fine della vicenda che ha coinvolto il chirurgo e la paziente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento