Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Via Mazzini

Paderno Dugnano, domato l'incendio in via Mazzini: 6 gli ustionati

L'esplosione è avvenuta oggi pomeriggio. Ha interessato un'azienda che si occupa di smaltimento dei rifiuti industriali. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il 118. Uno dei feriti gravi ha riportato ustioni alle mani, agli avambracci e al volto

I vigili del fuoco hanno domato l'incendio divampato oggi pomeriggio dopo un'esplosione avvenuta intorno alle 15 all'Eureko Holding, un' azienda chimica di Paderno Dugnano, nella zona a nord di Milano, al confine con la provincia di Monza. Dense colonne di fumo nero continuano ad alzarsi dai capannoni dell'azienda.

Sul posto stanno operando 13 squadre dei vigili del fuoco che stanno portando avanti l'intervento per mettere in sicurezza lo stabilimento. Sei gli ustionati gravi. Cinque sono stati intubati sul posto e trasferiti negli ospedali rispettivamente di Niguarda, San Carlo, San Paolo Fatebenefratelli e san Raffaele; uno al san Gerardo di Monza. Si stanno valutando possibili trasferimenti nei centri ustionati della Regione.

Il paziente del San Carlo. Non si conosce ancora il nome dell'operaio della fabbrica di Paderno Dugnano che è stato ricoverato all'Ospedale San Carlo di Milano ma si tratterebbe a quanto si è appreso di un immigrato. L'uomo è arrivato in ospedale già intubato e per il momento i medici che l'hanno preso in cura preferiscono non esprimersi sulle sue condizioni. L'operaio presenta ustioni alle mani, agli avambracci e al volto.

Guarda il video dei primi soccorsi


Inizialmente l'ospedale doveva accogliere cinque dei sette feriti. "Eravamo già stati attivati - spiega all'ANSA il direttore generale Antonio Mobilia - per accoglierli tutti e cinque equipe erano pronte per le cure, poi è stato deciso di distribuirli in diversi ospedali". Al momento nessun congiunto o amico dell'operaio ricoverato é arrivato all'ospedale San Carlo.

Complessivamente 7 i pazienti trattati dal 118. I mezzi del 118 sono arrivati sul posto subito dopo l'accaduto. In particolare sono intervenuti 10 mezzi di base, due automediche e due elicotteri del 118 di Milano. L'azienda dove l'incendio sta divampando si occupa di servizi ambientali e smaltimento di rifiuti industriali e speciali.

Il testimone. "Ho sentito da casa mia un'esplosione fortissima che ha fatto tremare i muri, seguita da diverse altre esplosioni meno intense", ha raccontato Angela Bonsanti, una donna che abita nei pressi della fabbrica Eureko di Paderno Dugnano (Milano). "Sono scesa in cantina armata di bastone perché pensavo che qualcuno fosse entrato nella mia casa - ha continuato - e quando ho visto fumo nero e le sirene delle ambulanze mi sono precipitata fuori".

I residenti raccontano che a luglio si era già verificata un'esplosione nello stabilimento che però non aveva provocato vittime. 

Il presidente Verdi della Lombardia. In merito all'incendio  che si sta sviluppando nell' area della Eureco Holding in via Mazzini a Paderno Dugnano, nell'azienda che si occupa di servizi ambientali e smaltimento di rifiuti industriali e speciali ci auguriamo anzitutto che gli operatori  feriti si riprendano presto . Chiediamo inoltre una verifica immediata dei protocolli di sicurezza e approfondite indagini ambientali per capire se esistono pericoli per la salute dei cittadini e per l'ambiente, ha dichiarato in una nota Elisabetta Patelli.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paderno Dugnano, domato l'incendio in via Mazzini: 6 gli ustionati

MilanoToday è in caricamento