Cronaca

Esplosione Paderno Dugnano: gravissimo il 37enne ricoverato al Niguarda

L'operaio ha riportato gravi ustioni inseguito all'esplosione scoppiata all'Eureco lo scorso 4 novembre. Il 37enne ha avuto uno shock settico. L'intervento chirurgico in programma per curare le ustioni é rimandato a data da destinarsi

Sono peggiorate le condizioni, già gravissime, di uno degli operai rimasti feriti il 4 novembre in un'esplosione a Paderno Dugnano, nel milanese. Si tratta di L.S., 37 anni, ricoverato in Terapia intensiva all'Ospedale Niguarda di Milano. Da ieri l'operaio ha sviluppato uno "shock settico severo", spiega all'Ansa la struttura ospedaliera, “con insufficienza di diversi organi contemporaneamente”.

E' stato quindi rimandato a data da definirsi l'intervento chirurgico che i sanitari avevano in programma per curare le gravi ustioni che l'operaio ha su gran parte del corpo. E' invece stabile S.C., di 55 anni, anch'egli ricoverato nella Terapia intensiva del Niguarda: "E' sempre in corso la dialisi continua per insufficienza renale. Per domani - concludono i sanitari - è previsto un nuovo intervento chirurgico: la prognosi è riservata, con pericolo di vita".

Lo scorso 13 novembre a Genova è morto Sergio Scapolan, un'altro degli ustionati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione Paderno Dugnano: gravissimo il 37enne ricoverato al Niguarda

MilanoToday è in caricamento