rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
La tragedia

Violenta esplosione in un'azienda: morto Amadou, giovane di 24 anni

L'incidente sul lavoro nell'azienda di vernici Mega Wilckens, a Brugherio

A ottobre avrebbe compiuto venticinque anni. Era giovanissimo Amadou S., l'operaio che martedì mattina è morto mentre stava lavorando nel reparto di miscelazione solventi e resine della Mega Wilcknes, azienda attiva nella produzione di vernici in via Aristotele, a Brugherio, come ricostruisce MonzaToday.

Un innesco, forse una scintilla dovuta alla movimentazione di particelle chimiche che hanno causato una reazione poi l'esplosione con le fiamme che hanno investito in pieno il giovane, senza lasciargli scampo. Dal capannone che sorge in una zona industriale poco lontano dal Milanese, tra Brugherio e Agrate Brianza, e che conta una ventina di dipendenti si è alzata una colonna di fumo grigio ed è partita una chiamata di emergenza che ha fatto accorrere, in pochi istanti, in via Aristotele, i vigili del fuoco del comando provinciale di Monza e Brianza con diverse squadre insieme ai mezzi di emergenza del 118 in codice rosso e ai carabinieri della compagnia di Monza ai comandi del maggiore Emanuele D'Onofri.

A dare l'allarme, secondo quanto ricostruito, è stata una donna, una collega che era insieme al giovane operaio in reparto. "Non ho sentito nulla" ha raccontato a MonzaToday un'addetta impiegata in un'impresa che sorge poco distante, all'inizio della via. "Abbiamo visto solo il fumo dal capannone: erano circa le 9.30".

Il capannone e i soccorsi: video

"Non riesco a dire nulla, è terribile" sussurra sottovoce qualcuno dei colleghi. Sono tutti sotto choc: hanno tra le mani un bicchiere d'acqua, la testa china, gli occhi arrossati. È successo tutto in pochi istanti e al momento dell'arrivo dei soccorsi purtroppo per il 25enne, residente a Lentate sul Seveso ma domiciliato a Monza e impiegato da circa tre anni nell'azienda brugherese, non c'era ormai più nulla da fare. E il personale sanitario giunto con due ambulanze e un'automedica ha potuto soltanto constatarne il decesso.

A fare una prima ricostruzione sull'incidente avvenuto è stato Vito Cristino, comandante dei vigili del fuoco del Comando di Monza e Brianza. "Un operaio è stato investito dal fronte di fiamme" ha spiegato Cristino. "A causa dell'innesco c'è stato un incendio" ha aggiunto specificando che sono in corso le verifiche sull'attività e sulle condizioni di sicurezza. Il rogo, con tutta probabilità, si è innescato durante la lavorazione dei solventi. Indagini in corso. In via Aristotele martedì mattina è giunto anche il personale di Ats e i tecnici Arpa per le verifiche del caso.

Successivamente i tecnici di Arpa si sono recati sul posto con gli strumenti mobili per effettuare i rilievi, e non sono emersi valori critici di sostanze pericolose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta esplosione in un'azienda: morto Amadou, giovane di 24 anni

MilanoToday è in caricamento