Denuncia il racket, gli fanno esplodere una bottiglia incendiaria davanti a casa

L'uomo è rimasto intossicato insieme alla moglie ma ha rifiutato un alloggio alternativo

Ritorsione nelle case popolari (foto repertorio)

Gravissima intimidazione nelle case popolari di via Alex Visconti al Gallaratese nella notte tra giovedì e venerdì. Una bottiglia piena di benzina è stata fatta esplodere, nel cuore della notte, davanti alla porta dell'appartamento in cui vive, con la moglie, un inquilino che negli ultimi tempi si era distinto nella denuncia dell'illegalità e del disagio nel quartiere.

L'esplosione ha danneggiato alcune parti comuni dello stabile e ha provocato l'intossicazione per la coppia, che comunque non è in pericolo.

Immediata la solidarietà di Daniela Benelli, assessore alla casa, che ha chiesto a Mm (che gestisce le case popolari di proprietà del comune) di provvedere al più presto nella sostituzione della porta di casa e degli altri elementi danneggiati.

Il comune ha offerto alla coppia una sistemazione altrove, ma l'offerta è stata declinata. "Ha dimostrato di non volersi piegare al ricatto", è il commento di Benelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata dal guard-rail, gravissima

  • Dramma a Sanremo, turista milanese in vacanza muore annegata mentre fa il bagno

  • Milano, violenta rissa da Far West: due feriti gravi e un vigile colpito al braccio

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Soffocata da boccone al pranzo di Ferragosto: milanese in vacanza muore dopo tre giorni

  • Milano, appuntamento all'alba per la "resa dei conti": rissa tra ragazzine in centro, due ferite

Torna su
MilanoToday è in caricamento