Cronaca Piazza Giovanni Foglia, 1

Svuota estintore sui dipendenti del comune: non volevano dargli la casa popolare

È successo nella mattinata di lunedì a Rozzano, hinterland di Milano

Immagine repertorio

Voleva che gli uffici comunali gli assegnassero l'alloggio popolare che aveva occupato abusivamente, quando gli impiegati dell'anagrafe hanno detto "No" è andato su tutte le furie. Prima li ha minacciati e insultati, poi ha preso un estintore e lo ha svuotato contro chiunque avesse di fronte. Attimi di follia nella mattinata di lunedì 26 febbraio negli uffici municipali di piazza Foglia a Rozzano, hinterland milanese.

Tutto è accaduto intorno alle 11.20, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. In seguito al gesto violento due persone sono dovute ricorrere alle cure del pronto soccorso: sono state accompagnate in codice verde al nosocomio cittadino per una sospetta intossicazione. Diverse attrezzature, invece, sono rimaste rovinate e lo sportello è stato chiuso al pubblico nel pomeriggio.

L'autore del fatto, un pregiudicato che lavora saltuariamente in un'azienda municipalizzata del comune di Rozzano, è stato allontanato dagli agenti della polizia locale.

"Il cittadino in questione — ha chiosato in una nota il sindaco Barbara Agogliati — pretendeva di avere la residenza in un alloggio Aler occupato abusivamente qualche giorno fa. Attualmente l’alloggio è stato recuperato, grazie al pronto intervento dei carabinieri e della polizia locale.  L’abusivismo e la prevaricazione non sono accettabili — ha continuato —, non solo perché occupare un alloggio è un reato, ma anche perché una gravissima violazione nei confronti di chi onestamente è in attesa di una casa, che è e resta un diritto di tutti. Come sempre ribadiamo che un miglior tempismo nella consegna degli alloggi sfitti da parte di Aler sarebbe il giusto deterrente rispetto a queste dinamiche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svuota estintore sui dipendenti del comune: non volevano dargli la casa popolare

MilanoToday è in caricamento