Cronaca

Tenta di "rivendergli" in metro le racchette rubate: arrestato per estorsione dalla polizia

È successo nel pomeriggio di martedì nel mezzanino della stazione di Rho-Fiera

Immagine repertorio

Estorsione. È l'accusa a cui deve rispondere un 58enne di Rho, arrestato dagli agenti del commissariato di Rho-Pero nel primo pomeriggio di martedì 17 aprile nel mezzanino della stazione metropolitana della Fiera. Il motivo? Ha tentato di rivendere al titolare del negozio Cisalfa di Rho 5 racchette da tennis che la sera prima erano state rubate a un suo dipendente.

Il furto

Tutto è accaduto nella serata di lunedì su un treno Milano-Crema, all'altezza di Cassano d'Adda, quando erano sparite 5 racchette da tennis che si trovavano all'interno di un borsone sulla cappelliera. Un furto ingente, quasi da mille euro. Martedì mattina un uomo ha telefonato al punto vendita Cisalfa dicendo di essere in possesso degli attrezzi sportivi e che li avrebbe restituiti solo dietro pagamento di 200 euro. Lo scambio? Fissato nel mezzanino della stazione metropolitana di Rho-Fiera, tra i visitatori che entravano al Salone del mobile.

L'arresto

Il titolare si è presentato all'appuntamento, non prima di aver denunciato il fatto agli agenti del commissariato di Rho-Pero. E il negoziante ha consegnato il denaro sono intervenuti bloccando l'estorsore. L'uomo — cittadino italiano di 58 anni, residente a Rho — è stato accompagnato negli uffici di via Nazario Sauro e successivamente arrestato per il reato di estorsione e accompagnato nella casa circondariale di San Vittore. Le racchette sono state restituite al legittimo proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di "rivendergli" in metro le racchette rubate: arrestato per estorsione dalla polizia

MilanoToday è in caricamento