rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Estorsioni, FS: “Un rapporto incestuoso, ci costituiremo parte offesa”

Arriva la nota delle Ferrovie dello Stato sulla vicenda delle tangenti nell'ambito della pulizia treni. "Emerge la complessità e la durezza con cui è necessario affrontare il rinnovamento"

Sulla vicenda delle tangenti pagate per chiudere un occhio sui controlli alla pulizia dei treni è arrivata nel pomeriggio una nota di Ferrovie dello Stato che definisce il rapporto fra le ditte di disinfestazione e i sindacati "incestuoso". "Ci costituiremo parte offesa" si legge nel comunicato stampa delle Fs "sia contro i sindacalisti Orsa, sia contro le stesse ditte di pulizia che, nel corso degli anni, hanno taciuto, non reagendo e subendo in silenzio ricatti e minacce".

Un malaffare, così le Ferrovie dello Stato definiscono tutta la faccenda che ha condotto all'arresto di due persone e alla denuncia di altri due individui, uno dei due fermato alla Stazione Centrale di Milano con le tangenti in tasca.


"Quanto sta scaturendo dalle indagini rappresenti la conferma della complessità e della durezza con cui è necessario affrontare il rinnovamento nel delicato settore delle pulizie". Fra i coinvolti nella inchiesta giudiziaria anche i sindacalisti dell'Orsa, "persone il cui compito dovrebbe essere quello di difendere i diritti dei lavoratori e che invece si sarebbero fatti scudo del loro ruolo per coltivare interessi personali, promuovere azioni criminose, danneggiare Fs". E il danno "sia sotto il profilo di immagine che economico", riguarda Fs ma "in primis anche i clienti viaggiatori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni, FS: “Un rapporto incestuoso, ci costituiremo parte offesa”

MilanoToday è in caricamento