rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Estradato Locatelli, 'secondo' di Escobar e uomo delle evasioni

Il sessantatreenne, a lungo uomo di fiducia del capo del "cartello di Medellin", è stato rintracciato dai carabinieri di Milano in un carcere spagnolo. Venerdì torna in Italia per scontare ventisei anni di carcere

Questa volta difficilmente riuscirà a fuggire. Questa volta, forse definitivamente, pagherà il suo conto con la giustizia italiana. 

I carabinieri del nucleo investigativo di Milano hanno identificato Pasquale Claudio Locatelli, sessantatré anni, originario della bergamasca, criminale famoso per essere stato a lungo l’uomo di fiducia di Pablo Escobar, il boss del narcotraffico a capo del cartello colombiano di Medellin. 

I militari lo hanno individuato nel carcere spagnolo di Puerto Santa Maria, dov’era detenuto da ormai cinque anni. Venerdì, lo stesso Locatelli sarà estradato a Milano, dove deve scontare - su ordine della procura del capoluogo - una condanna definitiva a ventisei anni di carcere per traffico internazionale di stupefacenti. 

I carabinieri sono riusciti a trovarlo seguendo le tracce lasciata dalla compagna dell’uomo, la sessantaseienne Loredana Ferraro, anche lei colpita da un ordine di cattura per una condanna a dodici anni per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina. 

Gli investigatori hanno scoperto che la donna andava a trovare regolarmente il compagno nel carcere spagnolo e hanno fatto scattare l’operazione. 

Locatelli è “famoso” non solo per aver legato il suo nome a quello di Escobar. Il criminale bergamasco, infatti, è diventato negli anni anche l’uomo delle evasioni impossibili, essendo riuscito per ben due volte a sparire nel nulla. 

Il primo colpo, nel lontano ’89, fu la fuga da un carcere francese. Un gruppo di fuoco entrò in azione, uccidendo un gendarme, e riuscì a liberarlo, garantendogli poi una lunga latitanza in Spagna. Trovato, venne estradato in Francia e poi di nuovo spostato via mare da Marsiglia a Barcellona. Ma proprio durante il trasferimento riuscì a scappare attraverso un oblò della nave. 

Ora, probabilmente, i carabinieri di Milano hanno posto fine alle sue “magie”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estradato Locatelli, 'secondo' di Escobar e uomo delle evasioni

MilanoToday è in caricamento