menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schiuma da barba ed evasione: la società 'fantasma' che non ha versato Iva su 13 milioni

La scoperta dei funzionari delle Dogane di Milano. Denunciato il rappresentante dell'azienda

Affari milionari, ma nessuna posizione ufficiale aperta col Fisco italiano. I funzionari delle agenzie delle dogane di Milano 2 hanno scoperto una maxi evasione di Iva messa a segno da una società che si occupa di commercio all'ingrosso di prodotti per la barba. 

L'indagine - hanno fatto sapere dalle Dogane in una nota - è stata effettuata "sulla base delle informazioni presenti nel sistema elettronico comunitario di scambio dati sull’Iva, Vies, e grazie alla collaborazione delle autorità collaterali" europee. 

Incrociando i dati, i funzionari hanno scoperto che la ditta "agendo da missing trader, società fantasma, non ha versato le relative imposte" per il biennio 2017-2018, anni in cui tra acquisti e vendite la società ha generato un movimento di affari di oltre 13 milioni di euro. 

L'evasione accertata, sempre stando a quanto comunicato dagli investigatori, è di circa 3 milioni di euro, che l'azienda avrebbe dovuto pagare al Fisco italiano. Il rappresentante legale è stato denunciato all'autorità giudiziaria e all'azienda sono state comminate le multe per l'Iva non versata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento