Cronaca

Evade dal carcere e va a nascondersi in un campo nomadi milanese: malvivente arrestato

Per tre settimane, l'uomo è riuscito a far perdere le proprie tracce, evitando i controlli

Repertorio

Doveva rimanere in prigione fino al 2024 ma era fuggito. Ora, è finita nel campo nomadi di via Bonfadini la fuga di Mirra Besnic, l'albanese di trentacinque anni evaso lo scorso 17 marzo dal carcere San Michele.

L'uomo è stato catturato dalla Squadra Mobile di Alessandria, che ha condotto le ricerche in collaborazione con i colleghi del capoluogo lombardo e con la polizia penitenziaria.

Top secret, al momento, i dettagli dell'operazione, tuttora in corso, che potrebbe portare anche all'arresto di eventuali complici. In carcere da dieci anni, l'albanese stava scontando una condanna definitiva, fine pena maggio 2024, per una lunga serie di reati, tra cui rapina impropria, furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e false attestazioni.

Addetto alla pulizia delle aree esterne dell'istituto di pena, ha approfittato di un guasto tecnico alle telecamere della videosorveglianza per allontanarsi. Per tre settimane, l'albanese è riuscito a far perdere le proprie tracce, evitando i controlli e i posti di blocco che erano scattati subito dopo l'ennesima evasione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dal carcere e va a nascondersi in un campo nomadi milanese: malvivente arrestato

MilanoToday è in caricamento