L'Albero della vita non verrà smontato e rimarrà a Rho

L'annuncio del commissario unico Giuseppe Sala: "Troppo complesso smontarlo, rimarrà qui". Il simbolo verrà mantenuto in buone condizioni anche durante i mesi dell smantellamento dell'Esposizione universale

L'Albero della vita

L'Albero della Vita "rimarra' dov'è", ovvero nella zona fieristica di Rho. E riaprirà "definitivamente" la primavera del prossimo anno, 2016.

Lo ha detto il Commissario di Expo, Giuseppe Sala nella conferenza stampa a Palazzo Italia, mercoledì mattina, dedicata al successo del simbolo di Expo. Sala ha spiegato che "e' molto piu' complesso smontarlo e rimontarlo da un'altra parte. L'idea non tiene. Inoltre e' una tecnologia molto delicata e l'idea di spostarlo e' molto ardita". "Nei mesi di cantiere e di smantellamento del sito espositivo staremo attenti a tenerlo attivo - ha sottolineato Sala - e a fare manutenzione".

Sala ha anche parlato degli ultimi giorni dell'Esposizione, e di come verrà "traghettata" verso la conclusione: "Per quanto riguarda l'ultimo giorno di Expo, stiamo cercando di pensare agli orari più adatti, vogliamo creare una situazione festosa, abbiamo momenti istituzionali, faremo tutti contenti. Ci sarà un cantiere di smantellamento, ci sarà un sacco di lavoro, ma in senso positivo, perché il cantiere è altro lavoro - spiega il commissario -. In questa fase, per evitare problematiche di sicurezza e mobilità, chi lavorerà entrerà dai varchi. C'è il tema di come far entrare le persone non accreditate, dal 2 novembre. Alla fine dello smantellamento stiamo ipotizzando che i tre gioielli, Palazzo Italia, Albero e Padiglione zero torneranno a rivivere. L'Albero della vita ha le sue peculiarità, lo show è soprattutto serale, abbastanza costoso, per manutenzione e tecnologia, dev'essere adatto a pubblico numeroso".

E sul futuro dell'area: "Ci prendiamo del tempo per fare una riflessione, il percorso di ricostruzione e rinascita di questo sito prenderà del tempo, quindi garantire che questa area enorme sia viva nel frattempo è una buona iniziativa. Stiamo lavorando alla Cascina Triulza, chiederemo anche a loro di avere pazienza nel periodo di transizione, ma anche il ruolo della Cascina è centralissimo, arriva da un semestre di grande successo - continua Sala -. La Fondazione si è candidata di fare da agenzia del riuso, ciò che rimarrà in Expo verrà venduto e in parte verrà donato, ogni decisione per cui si dona qualcosa deve passare sotto la verifica della Corte dei Conti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento