Mercoledì, 16 Giugno 2021
Expo 2015

Expo, il Bie duro: "O si parte o ne trarremo le conseguenze"

Dopo la riunione parigina il Bie striglia Milano. Il segretario generale Loscertales verrà in città il 22 giugno per "fare chiarezza"

Il segretario generale del Bie, Vicente Loscertales, a margine dell'assemblea del Bureau che si è occupata della candidatura di Milano, fa il punto e - forse per la prima volta - striglia le istituzioni milanesi. Ammette che con il nuovo sindaco Pisapia c'è feeling: "Ha capito molto bene l'importanza di Expo e assicura un impegno molto forte".

Tuttavia, pur definendosi "sempre ottimista, un ottimista attivo", ha ammesso che c'è confusione su Expo. E ha calendarizzato una visita a Milano per il 22 e 23 giugno "per fare chiarezza". Incontrerà il sindaco, Formigoni e la società di gestione: "I cittadini - sottolinea Loscertales - hanno informazioni poco chiare. Tutti hanno parlato di Expo in tutte le occasioni e abbiamo fatto confusione".

Per quanto riguarda l'orto botanico, Loscertales ha puntualizzato che "è una parte di Expo, ma non il tema", invitando quindi le istituzioni e i protagonisti a non concentrarsi troppo sulle polemiche intorno al grande orto, che aveva fatto quasi litigare Stefano Boeri e il presidente della società di gestione Giuseppe Sala. E sui terreni ha rivelato che non dovrebbero esserci problemi, perché ha in mano una lettera della famiglia Cabassi, ma la visita a Milano servirà a far chiarezza anche su questo.

Infine, Loscertales ha indicato i tempi da seguire per evitare altri ritardi: "Entro luglio le gare, entro ottobre la partenza dei lavori". Concetto, questo, ripreso anche da Steen Christensen, anche lui del Bie, nella relazione conclusiva dei lavori odierni, alla presenza di Letizia Moratti, Giuliano Pisapia, Roberto Formigoni e Giuseppe Sala. "Se non si parte coi lavori entro ottobre, se ne dovranno trarre le conseguenze", ha affermato.

La risposta del sindaco Pisapia è arrivata poco dopo in conferenza stampa: "Ci sono state indicate delle date ben precise e quelle date dovranno essere osservate. C'è l'impegno di tutti per non far fallire una grande occasione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo, il Bie duro: "O si parte o ne trarremo le conseguenze"

MilanoToday è in caricamento