menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veduta aerea dei cantieri di Expo

Veduta aerea dei cantieri di Expo

Cantieri Expo 2015, nuove regole antimafia per l'ultima fase

Ecco in dettaglio le nuove norme che saranno in vigore soprattutto per la costruzione dei padiglioni dei Paesi partecipanti

Parte la fase tre di "Expo 2015 mafia free", per garantire che la criminalità organizzata resti fuori dai cantieri di Expo. La principale novità è che il valore minimo dei contratti per far scattare le procedure antimafia passa da 50 mila a 100 mila euro. Un valore però che resta in ogni caso inferiore a quello indicato dal codice antimafia (150 mila euro). Ma il prefetto avrà maggiori poteri di coordinamento.

Ma le attività di ristorazione e pulizia - che vengono giudicate a rischio infiltrazioni - resta in vigore l'obbligo dell'informativa antimafia a prescindere dal valore del contratto. Il prefetto, comunque, negli altri casi potrà a sua discrezione ordinare verifiche, sempre a prescindere dal valore del contratto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento