rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Expo 2015

Expo, il 70% arriverà da lontano. Gli italiani preferiranno i b&b

Tutti i dati sulla ricettività legata a Expo 2015

Il 70% dei visitatori di Expo 2015 arriverà da lontano, mentre il restante 30% sarà un italiano o comunque un europeo (svizzero, francese, britannico: cioè ben collegato dai voli low cost) che sceglierà di visitare "in giornata" l'esposizione universale. Il target rimane quello di 20 milioni di accessi totali in sei mesi, di cui 12 milioni di italiani, con un picco previsto tra settembre e ottobre, cioè verso la fine, quando dell'Expo stessa se ne saprà un po' di più. Anche se tra i visitatori italiani la preferenza va ai mesi estivi (giugno, luglio e agosto). Le cifre sono state rese note da Piero Galli, direttore generale eventi e entertainment di Expo, durante una seduta di commissione a Palazzo Marino.

Per quanto riguarda gli alloggi, il 42% degli italiani opterà per un bed&breakfast mentre l'80% di quelli che arriveranno dal sud Italia chiederà ospitalità ad amici e/o parenti (il dato italiano sarà del 28%). Il 25% degli stranieri cercherà di alloggiare il più possibile vicino al sito di Expo: più precisamente, a non più di mezz'ora di distanza. Il 65% degli europei (e il 63% degli extra europei) dormirà in albergo.

Le tariffe alberghiere si aggireranno sui 150 o 200 euro per una notte in camera doppia, con prezzi da "alta stagione" (come per il Salone del Mobile). Ci si attende quindi, dal lato dell'offerta alberghiera, una "alta stagione" lunga sei mesi. Un apposito protocollo firmato a febbraio prevede che gli alberghi non aumenteranno le loro tariffe oltre il 30% in più.

Flussi anche importanti deriveranno dal turismo religioso, come in concomitanza dell'Angelus o da parte dei salesiani: a Torino sono previste importanti celebrazioni dedicate a san Giovanni Bosco.

Gli albergatori stanno ancora aspettando le conseguenze piene dell'entusiasmo da Expo: secondo una statistica di Confesercenti Alberghi, infatti, al momento le prenotazioni finalizzate alla visita dell'esposizione coprono il 5% del totale. Ancora poco, ma è indubbiamente presto. Gli albergatori chiedono però maggiore supporto dai siti web di Expo 2015 e di Explora (l'agenzia creata per promuovere il turismo legato a Expo).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo, il 70% arriverà da lontano. Gli italiani preferiranno i b&b

MilanoToday è in caricamento