Expo 2015

Expo 2015, spedite le lettere di invito a 190 paesi stranieri

Letizia Moratti ha annunciato che Berlusconi ha spedito le lettere di invito per l'Expo 2015: invitati non solo i 154 Paesi del Bie, ma anche paesi delle Nazioni Unite, Città del vaticano e Autorità Palestinese

E' ormai ufficiale, gli inviti all'Esposizione Universale 2015 a Milano sono stati spediti, dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, a tutti i 154 Paesi della Bie e non solo, gli inviti riguardano anche i Paesi delle Nazioni Unite, Città del Vaticano e Autorità Palestinese. Lo annunciato oggi il sindaco e commissario straordinario per l'Expo Letizia Moratti.

"Le lettere sono partite tutte. Il presidente del Consiglio ha ritenuto di inviarle non solo ai 154 Paesi del Bie, ma a tutti i paesi delle Nazioni Unite, più Città del Vaticano e Autorità Palestinese. Avremo una riunione a Roma il 26 febbraio per incominciare a illustrare a tutti gli ambasciatori dei Paesi stranieri presenti a Roma il percorso di partecipazione. Abbiamo già dei Paesi importanti che hanno anticipato la loro partecipazione, ma la comunicazione avverrà successivamente", ha detto il sindaco.


"Questo è il primo passaggio dopo la registrazione - ha spiegato - sono inviti che il presidente del Consiglio fa ai Paesi perché partecipino. Fino ad ora noi avevamo firmato dei preaccordi, ma non potevamo firmare accordi di partecipazione. Con queste lettere di invito si mette in moto un meccanismo che poi vedrà coinvolta tutta la nostra rete di ambasciate e tutte le istituzioni che insieme al Governo e alla società Expo dovranno trasformare queste lettere di invito in una vera e propria partecipazione all'evento. Le lettere - ha concluso Moratti - sono più di 190. Noi continuiamo a tenere prudentemente 130 come numero di partecipanti, ma io mi auguro che saranno di più"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo 2015, spedite le lettere di invito a 190 paesi stranieri

MilanoToday è in caricamento