Expo 2015 Duomo / Piazza del Duomo

Il flop clamoroso di "I Love Expo": in piazza il deserto assoluto

"Avrebbero dovuto far ballare tutta piazza Duomo"

Una delle foto pubblicate sulla "serata"

Sarà ricordato per piazza Duomo desertica, la pioggerella e il freddo l'evento "I Love Expo" che, nell'intento dell'organizzazione, con casse aperte, avrebbe dovuto "far ballare tutta Milano" sabato sera, San Valentino. Insomma, una tristezza infinita. L'appuntamento, nonostante il maltempo, non è stato annullato. 

Vi partecipavano (testuali parole) alcuni "tra i più famosi dj del mondo" che mixavano da Terrazza 21 (Joe T. Vannelli, John Jacobsen, The Shapeshifters, Carmine Sorrentino, Nello Simioli, Mad&Kraus e Franco Moiraghi). Eppure, come fanno notare molti lettori di Electro Italia, l'accesso al locale per questioni di capacità era bloccato da una lista blindatissima. Potevano partecipare solo i 'selezionati' che avevano comprato un biglietto di Expo. Ma dal terrazzo, i dj avrebbero dovuto far ballare piazza Duomo. Che, purtroppo, era una landa desolata. 

"Non vogliamo sindacare la scelta degli artisti in questione, della location e dell’affluenza (vista la pioggia che ha scoraggiato pure le poche persone interessate) - scrive ancora Electro Italia -, ma ci teniamo a farvi notare che un evento mondiale di questa portata (Expo), tra rendering di scarsa qualità e altre cose “verybelle”, potrebbe come minimo sforzarsi nel provare a offrire qualche iniziativa più qualitativa ai cittadini di Milano (che da anni stanno prendendo parte a quest’incubo) e a tutti i turisti che inizieranno ad arrivare tra meno di 80 giorni (sia chiaro, non solo sotto l’aspetto degli eventi musicali)".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il flop clamoroso di "I Love Expo": in piazza il deserto assoluto

MilanoToday è in caricamento