rotate-mobile
Expo 2015

Fondi "salvo disponibilità", e i finanziamenti al metrò sono a rischio

Intervento di Pisapia con Monti perché elimini la frase da una lettera, altrimenti le banche non erogherebbero il finanziamento necessario

Dopo il colloquio tra Monti e Pisapia sull'Expo è sorto un problema di natura tecnica che sta rischiando di bloccare le opere connesse all'esposizione, tra cui le linee metropolitane M4 e M5.

Pisapia ha riferito lunedì in commissione Expo di avere chiesto al governo di eliminare la frase "salvo disponibilità di cassa" dagli impegni di finanziamento che il governo ha preso. Quella frase infatti rischia di compromettere i finanziamenti erogati dalle banche. Come lo stesso Pisapia ha spiegato, infatti, le banche erogano il finanziamento se "c'è prova concreta della disponibilità dei fondi del Governo, ma in una lettera si diceva che i fondi c'erano salvo appunto disponibilità di cassa". Monti ha però rassicurato Pisapia e quella frase dovrebbe essere tolta.

Riguardo ai tempi sempre più stretti, Pisapia ha sostenuto che "è sempre più probabile" che il commissario intervenga con i suoi poteri di accelerazione delle pratiche. Il sindaco si è detto convinto che si possa ancora riuscire a organizzare l'Expo, a patto di "una mobilitazione complessiva". E' poi tornato sulla decisione di rimettere il mandato di commissario motivandola col fatto che il governo, "preso da cose più rilevanti, ovvero evitare il baratro al Paese", mostrava disattenzione per l'esposizione universale: "Manca una figura di fiducia del presidente del consiglio", ha affermato tra l'altro Pisapia.

E infine, ha confermato le sue perplessità di fondo: "Non l'ho scelto, l'Expo, me lo sono ritrovato, e per di più avrei scelto ben altre aree, già di proprietà pubblica".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi "salvo disponibilità", e i finanziamenti al metrò sono a rischio

MilanoToday è in caricamento