Expo 2015 Duomo / Via Rovello

58mila curriculum per Expo 2015: boom di richieste

Sono prevalentemente under 40 e italiani, ma il 10% viene dall'estero. Circa 80 cominceranno a lavorare nel 2014

Expo dà lavoro ai giovani

A luglio l'annuncio: per Expo 2015 servono 800 giovani per lavori a termine, durante il periodo dell'esposizione. Accordo firmato coi sindacati perché contratti a termine di questo genere non sarebbero previsti. Detto fatto, sono arrivati quasi 30mila curriculum che si aggiungono a quelli già nel cassetto della società di gestione, arrivati in precedenza. In tutto 58mila. Una città.

"E' la prova che in questo momento c'è bisogno di lavoro", commenta Giuseppe Sala, amministratore delegato della società di gestione, ad Alessia Gallione di "Repubblica". La società ha catalogato tutti i curriculum arrivati in ufficio, constatando che la maggior parte è di persone dai 25 ai 40 anni e che le richieste arrivano da tutto il Paese: e per il 10% dall'estero.

Gli stagisti avranno un rimborso di 516 euro al mese, poi c'è una "quota" riservata a disoccupati o in mobilità. Un'ottantina di apprendisti comincerà a lavorare nel 2014, tutti gli altri nel 2015. Il "fabbisogno" di Expo 2015 Spa si chiude con questi 800 giovani, ma le opportunità in generale sono anche altre: i padiglioni dei Paesi, per esempio, avranno bisogno di assumere gente; e poi l'indotto, anche se non è facile definirlo.

Intanto, in questi giorni, è scoppiata la polemica sulla moschea, che per l'assessore al dialogo interreligioso Francesco Cappelli è necessaria proprio in vista dell'arrivo di visitatori dai Paesi arabi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

58mila curriculum per Expo 2015: boom di richieste

MilanoToday è in caricamento