Expo 2015

Giunta, Pisapia incontra opposizione. Subito "grana" Boeri

Primo incontro di Pisapia con quella che sarà l'opposizione a Palazzo Marino. Masseroli (Pdl): "Boeri ha conflitto interesse con Expo, bisogna togliergli la delega"

"Via Stefano Boeri dall'Expo". E' questa la richiesta, più o meno velata, dell'ex assessore all'Urbanistica ciellino Carlo Masseroli. Come gesto di cortesia istituzionale, infatti, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha incontrato in mattinata i consiglieri di minoranza eletti nelle fila di Pdl, Lega Nord e Terzo Polo, per stringere la mano e conoscere di persona i rappresentanti che da lunedì, quando riprenderanno i lavori dell'aula di Palazzo Marino, gli faranno opposizione.

"Per il bene della città e di Expo - ha detto l'esponente del Pdl - facciamo un primo accordo per non affidare le deleghe sull'esposizione universale a Stefano Boeri. La partita è troppo delicata per correre il rischio di ricorsi per conflitto di interesse visto che Boeri è stato il progettista dell'Expo".

Gli altri consiglieri si sono invece attenuti con molta più solerzia all'etichetta dell'incontro istituzionale, in attesa della nuova riunione informale, già fissata da Pisapia per venerdì con i delegati di tutti i gruppi consiliari per organizzare i lavori della prima seduta dell'assemblea di Palazzo Marino. Il terzopolista Manfredi Palmeri ha sollecitato Pisapia a indire a breve un faccia a faccia con tutti i presidenti di Zona per avviare il percorso della riforma del decentramento, mentre l'azzurro Giulio Gallera ha precisato quale sarà il ruolo del Pdl in aula. "La nostra sarà un'opposizione dura, incalzante, determinata ma mai strumentale - ha detto Gallera - è giusto impostare i rapporti sul piano dell'amicizia e della simpatia perché anche le critiche che faremo saranno sui contenuti e non trascenderanno mai sul piano umano o personale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta, Pisapia incontra opposizione. Subito "grana" Boeri

MilanoToday è in caricamento