Expo 2015

Expo 2015, Pisapia: "Costruire solo su terreni pubblici"

«Il sito dell'Expo dovrà sorgere su aree pubbliche e non private, perchè quello che è stato costruito per l'Expo deve rimanere ai milanesi», così Pisapia sul dilemma costruzioni

«Siamo in trepida attesa della valutazione dell'Agenzia del Territorio. Chiaramente, sulla base di quella valutazione si faranno i passi successivi. Quello che continuo a sostenere è che il sito dell'Expo dovrà sorgere su aree pubbliche e non private perchè quello che è stato costruito per l'Expo deve rimanere ai milanesi».

Così stamani il candidato sindaco del centrosinistra, Giuliano Pisapia, è tornato sul nodo dei terreni Expo, a margine della presentazione del progetto per la riapertura del percorso storico dei Navigli. «Questo, chiaramente - ha spiegato Pisapia - nell'ottica di un'Expo diffusa, che non sia ferma al sito, ma diffusa in luoghi di cultura, aggregazione e utili per il turismo in tutta la città dal centro alle periferie, dalle periferie al centro».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo 2015, Pisapia: "Costruire solo su terreni pubblici"

MilanoToday è in caricamento