menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La pizza dell'Expo

La pizza dell'Expo

Ecco la "Pizza dell'Expo": tutta con ingredienti rigorosamente italiani

E l'Unesco inserirà la pizza nel patrimonio culturale dell'umanità

Ingredienti stranieri nel 63% delle pizze vendute in Italia. Lo rende noto la Coldiretti, mentre l'arte dei pizzaiuoli napoletani sta per essere inserita nella "lista del patrimonio culturale immateriale dell'umanità" dell'Unesco.

E per l'occasione è stata sfornata una pizza margherita che vuol essere simbolo dell'Expo 2015, che - come è noto - è dedicato alla nutrizione del pianeta, utilizzando ingredienti rigorosamente italiani: come del resto italiano è il "colore" della celeberrima pizza, che rappresenta il Tricolore attraverso pomodoro, mozzarella e basilico.

La pizza dell'Expo è stata sfornata dall'Antica Pizzeria Brandi di Napoli, quella dove - secondo leggenda - nacque la margherita, in onore dell'allora regina d'Italia. Utilizzati la mozzarella di bufala campana, l'olio extravergine Penisola Sorrentina, il pomodoro San Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino e il pomodorino del piennolo del Vesuvio.

"Troppo spesso - spiega la Coldiretti - viene servito un prodotto preparato con mozzarelle ottenute non dal latte, ma da semilavorati industriali, le cosiddette cagliate, provenienti dall'est Europa, pomodoro cinese o americano invece di quello nostrano, olio di oliva tunisino e spagnolo o addirittura olio di semi al posto dell'extravergine italiano e farina francese, tedesca o ucraina che sostituisce quella ottenuta dal grano nazionale".

"Un fiume di materia prima che ha purtroppo compromesso notevolmente l’originalità tricolore del prodotto servito ma anche le formidabili opportunità occupazionali che possono venire nell’agroalimentare nazionale, secondo Roberto Moncalvo (presidente della Coldiretti). E secondo un sondaggio on line della Società Dante Alighieri la pizza è la parola italiana più conosciuta all'estero con l'8 per cento, seguita dal cappuccino (7 per cento), dagli spaghetti (7 per cento) e dall'espresso (6 per cento). Su Twitter è stato lanciato l'hashtag #pizzaunesco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Ultime di Oggi
  • Salone del Mobile

    Stefano Boeri curerà il Salone del Mobile 2021: "Sarà imperdibile"

  • Attualità

    Come sarà il nuovo piazzale Loreto

  • Cronaca

    Fabrizio Corona dai domiciliari lancia uno shop di cannabis light

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento