menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La posa della prima pietra

La posa della prima pietra

Posata la prima pietra del padiglione degli Stati Uniti a Expo 2015

Di innovazione ha parlato il Segretario di Stato USA John Kerry, in collegamento da Washington, ricordando che questo concetto è nel DNA degli americani: "È la linfa vitale degli Stati Uniti e, quale leader globale nel miglioramento della sicurezza alimentare"

È stata posata, giovedì 17 luglio, la prima pietra del Padiglione americano che con il tema “American Food 2.0: United to Feed the Planet” si presenterà a Expo Milano 2015.

Di innovazione ha parlato il Segretario di Stato USA John Kerry, in collegamento da Washington, ricordando che questo concetto è nel DNA degli americani: “È la linfa vitale degli Stati Uniti e, quale leader globale nel miglioramento della sicurezza alimentare, siamo orgogliosi di cogliere questa opportunità impegnandoci con grande entusiasmo ad Expo Milano 2015”.

Presenti a Milano l’Ambasciatore USA in Italia John Phillips, il Commissario Unico per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, insieme ai Partner del Padiglione USA.

Giuliano Pisapia si è affidato alla metafora della navigazione: “La nave Expo va. La posa della prima pietra del Padiglione degli Stati Uniti è una tappa importante del viaggio dell’Esposizione Universale milanese verso il porto d’arrivo”. “È un piacere vedere il Sito di Expo vestito oggi a stelle e strisce e il tradizionale ‘food truck’, che sarà uno degli elementi caratteristici dell'allestimento dello spazio statunitense per accogliere i visitatori dell'Esposizione Universale del 2015. Gli Stati Uniti sono pronti ad avviare ufficialmente i lavori per la costruzione di un padiglione che, in termini di contenuti e di Visitor Experience, sarà sicuramente uno dei più attrattivi e visitati”, ha detto Giuseppe Sala.

All’interno del Padiglione, progettato dall’architetto James Biber, ci sarà una fattoria verticale completamente funzionante.

Qui si celebrerà la storia dell’agricoltura degli Stati Uniti e il suo successo guidato dall’innovazione con numerosi programmi ed eventi, tra cui esibizioni interattive, degustazioni, esposizioni e workshop a acceleratori di innovazione, creati con contributi di donatori privati e partner.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento