Venerdì, 14 Maggio 2021
Expo 2015 Vialba / Via Cristina Belgioioso

Pisapia: "Togliere appalti a Maltauro". La società Expo: "Prudenza"

Il sindaco è deciso ad applicare il protocollo di legalità e punire l'imprenditore che ha ammesso le mazzette. Ma da Expo 2015 Spa arriva un freno: "Comprendere gli aspetti tecnici e legali"

Una ruspa per la via d'acqua (Fb)

Revocare gli appalti assegnati a Enrico Maltauro? Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, è sicuro: sarebbe la cosa giusta da fare, dopo gli arresti per presunte tangenti sugli appalti Expo e soprattutto dopo le ammissioni degli imprenditori coinvolti. Lo stesso Maltauro ma non solo: altri due, proprio venerdì, hanno spiegato una mazzetta da 120 mila euro affermando di temere che Gianstefano Frigerio avrebbe, altrimenti, usato il suo potere per non farli più lavorare negli ospedali lombardi.

Pisapia ha in mano un documento che, nero su bianco, permette la revoca: è il protocollo della legalità, firmato in prefettura dalla società di gestione Expo 2015 Spa, ma anche dai sindacati e dalle associazioni di imprenditori. Il protocollo prevede l'impegno - da parte delle imprese - a denunciare illecite richieste di denaro. E prevede anche - tra le sanzioni - la possibilità della revoca degli affidamenti o la risoluzione del contratto.

"Il valore e il rispetto della legalità rimangono un perno essenziale", spiega Pisapia pur sottolineando che va garantita la continuità dei lavori. Ma un netto freno arriva proprio da Expo 2015 Spa, che pure afferma di condividere, in linea di principio, le "preoccupazioni alla base delle dichiarazioni rese dal sindaco". Condivisione ma anche prudenza: "Nessuna iniziativa può essere presa prima di aver pienamente compreso ogni aspetto tecnico, amministrativo e legale", conclude la società in una nota.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisapia: "Togliere appalti a Maltauro". La società Expo: "Prudenza"

MilanoToday è in caricamento