menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consiglio comunale del 25 luglio 2011

Il consiglio comunale del 25 luglio 2011

Expo, duro discorso di Basilio Rizzo (Fds) contro l'accordo di programma

In aula presentata la mozione del centrosinistra che delinea le linee su cui dovrà muoversi la giunta

Finalmente è stata presentata dal Pd e dal resto della sinistra la mozione sull'accordo di programma per expo, che politicamente è forse ancora più importante dell'accordo stesso. E' una mozione che in realtà non desta particolari sorprese. Lunga ben due pagine e mezzo (senza contare le premesse), impegna il sindaco e la giunta a una serie di operazioni pre, post e durante la manifestazione.

La novità più sostanziale è l'assenza di una esplicita indicazione sull'indice volumetrico per edificare. Ci si aspettava invece che i gruppi della maggioranza fossero più chiari su questo punto, ma Carmela Rozza, spiegando la scelta di non indicare alcuna cifra, ha sostenuto che "non ci si può impiccare su un indice oggi, è una questione che andrà studiata nel 2016".

Grande attesa per l'intervento di Basilio Rizzo, da sempre contrario ad expo. Il presidente del consiglio comunale per l'occasione ha preso posto nel suo scranno di semplice consigliere e ha parlato per oltre un quarto d'ora per spiegare le sue perplessità. Per farlo ha ripercorso la storia di expo fin da prima che il Bie decidesse di assegnare la manifestazione a Milano.

Rizzo ha sottolineato che tutto è partito da una scrittura privata sulla scelta delle aree e che solo successivamente il consiglio comunale è stato investito della questione. E questo anche per altri atti formali su expo.

Ha poi sottolineato che i ritardi su expo sono sostanzialmente ascrivibili alla vecchia maggioranza di centrodestra, e che il "popolo del vento che cambia" chiedeva, appunto, un radicale cambiamento che con i primi atti di Pisapia sull'expo non si sono visti. Ha evidenziato che l'accordo di programma è quello della vecchia amministrazione e che si aspettava che il centrosinistra non lo votasse.

L'accordo è stato comunque approvato con i voti contrari del Movimento 5 Stelle e della Federazione della Sinistra.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento