menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manifestanti contro la via d'acqua (Fb)

Manifestanti contro la via d'acqua (Fb)

Via d'acqua: si farà col progetto originario, ma interrata nei parchi

Via libera dal consiglio d'amministrazione di Expo 2015 Spa. Dettagli del progetto entro 20 giorni. Ma per l'inizio dell'esposizione non sarà pronta

La via d'acqua si farà: e con il progetto originario. E' quanto ha deciso il consiglio d'amministrazione di Expo 2015 Spa, dopo una "telenovela" durata parecchi mesi su quello che avrebbe dovuto (anni fa) essere un "fiore all'occhiello" della manifestazione e si era ridotto poi a un canale non navigabile che avrebbe attraversato i parchi della periferia ovest, incontrando la ferma opposizione dei residenti che hanno manifestato ogni giorno fino a raggiungere un parziale obiettivo: l'interramento in prossimità dei parchi.

E l'interramento viene confermato: il canale scorrerà sotto terra lungo il parco Pertini, il parco di Trenno e il Deviatore Olona. Ma potrà portare acqua dal sito di Expo fino al Naviglio Grande, contribuendo così a irrigare il sistema agricolo del sud-ovest che, come ha sempre affermato Coldiretti, ne ha molto bisogno.

Il progetto esecutivo con le varianti sarà approvato entro venti giorni da Metropolitana Milanese. Strettissimi i tempi: è quindi probabile che la via d'acqua non sarà pronta - in realtà - per Expo. Gli ingegneri stanno pensando a una soluzione alternativa per fare defluire l'acqua del sito espositivo, nei primi mesi, in un altro modo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento