Fabrizio Corona: festa all'una in casa, arrivano i carabinieri. Il legale: "Tutto lecito"

I militari non hanno trovato la musica alta, segnalata da un vicino, ma cinque persone con l'ex agente. Ora i magistrati di Sorveglianza stabiliranno se ha violato le prescrizioni dei domiciliari

Fabrizio Corona (da Instagram)

Un'altra "bravata" per Fabrizio Corona, che può costargli tantissimo: una festa notturna con musica ad alto volume in casa sua, in piazzale Susa a Milano. Peccato che l'ex agente fotografico sia agli arresti domiciliari, dopo che a dicembre 2019 il Tribunale di Sorveglianza gli aveva concesso il differimento della pena per consentirgli di curarsi per una patologia psichiatrica. Gli stessi magistrati di Sorveglianza dovranno ora stabilire se Corona ha violato o no le prescrizioni a cui è sottoposto. Ivano Chiesa, il legale di Corona, ha specificato in proposito che il suo assistito non può incontrare pregiudicati, ma può ricevere amici e parenti.

Sabato notte, intorno all'una, i carabinieri si sono recati in casa di Corona per un accertamento, dopo una segnalazione da parte di un vicino di casa infastidito dalla musica. I militari in realtà non hanno riscontrato l'alto volume ma comunque nell'appartamento si trovavano, oltre all'inquilino eccellente, tre donne e due uomini. Secondo quanto trapela non sarebbe il primo accertamento del radiomobile negli ultimi tempi. 

In particolare, Corona aveva ricevuto varie visite in casa dal suo personal trainer, che ad aprile era stato anche multato per violazione della quarantena da covid-19; e nello stesso periodo, il 29 marzo, aveva festeggiato il suo compleanno con una cena a cui avevano partecipato alcuni amici e anche l'ex compagna Nina Moric con il figlio della coppia, Carlos Maria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora la "palla" passa al Tribunale di Sorveglianza: i magistrati dovranno stabilire se tra le prescrizioni a cui Corona è sottoposto in questo periodo vi è anche quella del divieto di ospitare temporaneamente amici e familiari in casa. Secondo il legale Ivano Chiesa, che assiste Corona, come anticipato, non vi è alcun divieto in tal senso ma solo quello riguardante la visita di persone pregiudicate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento