Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

"Fatima potrebbe essere morta": le parole della sorella, condannata per terrorismo

Le parole di Marianna Sergio, sorella di Maria Giulia "Fatima", la prima foreign fighter italiana

Maria Giulia Sergio, "Fatima", potrebbe essere morta. La "foreign fighter" di Inzago, scappata in Siria insieme al marito, è ricercata e condannata a nove anni di reclusione per terrorismo. Tutta la sua famiglia è però accusata di simpatie verso l'Isis.

Ed è la sorella Marianna - che martedì è stata condannata a cinque anni e quattro mesi per terrorismo - ad avere lanciato l'ipotesi della morte di Fatima. Lo ha fatto in video conferenza proprio durante un'udienza del nuovo processo a suo carico, nel quale si è dichiarata innocente affermando che il terrorismo non ha a che fare con l'Islam.

Marianna Sergio ha giustificato i preparativi per la partenza sua e dei suoi genitori con l'intenzione, semplicemente, di raggiungere Fatima in Siria per starle vicino. Ha anche spiegato di essersi irritata con la sorella quando lei, al telefono, esultava per l'attentato al Bardo a Tunisi.

Quanto alla possibile morte di Fatima (audio: "Noi decapitiamo nel nome di Allah"), la sorella ha giustificato questa ipotesi spiegando che era malata e che questo era uno dei motivi che avevano spinto i familiari a organizzarsi per raggiungerla in Siria. La madre, Assunta Sergio, è deceduta prima del processo, mentre il padre Sergio Sergio è stato a sua volta condannato a quattro anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fatima potrebbe essere morta": le parole della sorella, condannata per terrorismo

MilanoToday è in caricamento