Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Milano, altro caso di febbre del Nilo: un uomo contagiato, disinfestazione al lago Malaspina

L'Ats ha segnalato un contagio da West Nile. Disinfestazioni a Pioltello e Segrate

Altro caso di febbre del nilo a Milano. Un uomo residente in città, le cui generalità non sono state rese note, ha infatti contratto il virus tropicale "portato" dalle zanzare e si trova al momento ricoverato. 

Il contagio, stando a quanto riferito da Ats di Milano città metropolitana, potrebbe essere avvenuto al lago Malaspina di Pioltello, tanto che le amministrazioni di Segrate e proprio Pioltello hanno già avviato le procedure per la disinfestazione in un raggio di duecento metri dal luogo presunto di infezione. 

Febbre del Nilo: disinfestazioni a Pioltello e Segrate

"Il Comune di Segrate interverrà con un trattamento straordinario di disinfestazione venerdì 31 agosto dalle ore 8 nelle aree pubbliche di San Felice: scuole e centro civico, trattamento che verrà ripetuto entro tre giorni", ha fatto sapere l'amministrazione. Mentre i colleghi di Pioltello interverranno "sul Lago Malaspina sulla fascia pubblica adiacente con un trattamento straordinario di disinfestazione venerdì 31 agosto a partire dalla ore 9. Seguiranno altri due interventi di disinfestazione, a distanza di tre giorni l’uno dall’altro".
 
"Anche quest'anno abbiamo attivato già da marzo la campagna di disinfestazione contro le zanzare - ha commentato il sindaco di Segrate, Paolo Micheli -. Su tutte le aree pubbliche comunali sono già stati effettuati otto interventi larvicida e otto interventi adulticida, gli ultimi il 24 e il 28 agosto. Altri quattro sono previsti a settembre. Questo caso di infezione, che speriamo si risolva al meglio per la persona contagiata, potrebbe anche essere avvenuto lontano dai nostri territori ma giustamente non deve essere sottovalutato. Deve comunque far suonare un campanello d'allarme alle amministrazioni pubbliche e ai privati cittadini che hanno aree verdi di proprietà: le disinfestazioni - ha concluso il primo cittadino - devono sempre essere fatte da tutti con frequenza ed efficacia, le zanzare non sono solo fastidiose, possono essere anche un pericoloso veicolo di infezioni".
 
"Per scongiurare ogni possibilità di presenza delle zanzare vettore del virus nell’area del lago segnalataci da Ats e regione Lombardia abbiamo predisposto tre disinfestazioni mirate - ha chiarito il vicesindaco di Pioltello, Saimon Gaiotto -. Come comune, inoltre, stiamo portando a termine il programma antizanzare 2018, attraverso il quale abbiamo già effettuato nove disinfestazioni e altre tre sono in calendario nelle prossime settimane. Pur nell’incertezza che il contagio sia avvenuto realmente nel nostro territorio, l’attenzione resta alta. Esprimo a nome dell’amministrazione vicinanza alla persona contagiata".

Gli altri casi di West Nile

A Milano e provincia, per il momento, i contagi sono arrivati a quota quattro: un 63enne milanese ricoverato al Policlinico - il cui stato di salute sarebbe tutto sommato buono -, un 80enne inverunese, ora all'ospedale di Legnano, un 50enne di Rho e un 74enne di Pregnana, il più grave tra i colpiti dal virus.

A Mantova, invece, una donna di 77 anni era morta a quindici giorni dal contagio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, altro caso di febbre del Nilo: un uomo contagiato, disinfestazione al lago Malaspina

MilanoToday è in caricamento