menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Milano, feci di topo al Centro prima infanzia: la denuncia di una mamma

Nel Cpi di via Forze Armate sono stati trovati degli escrementi di roditore

"Ieri i genitori sono stati allertati in modo non ufficiale, circa la presenza di sospette feci di topi". Così la mamma di un bimbo di un anno e mezzo ha denunciato su Facebook la situazione in cui versa il Centro Prima Infanzia di via delle Forze Armate 175.

"La scuola - continua la madre sulla pagina 'Sei di Quarto Cagnino se' - rimane aperta perché è solo un sospetto". Secondo il racconto della donna, una volta chieste spiegazioni le insegnanti le avrebbero detto che avevano "ricevuto l'ordine di minimizzare" e che avevano adottato la soluzione "di tenere i bimbi sempre in braccio".

"Da regolamento", lamenta la donna, "non si può dare nessun genere alimentare ai bambini che provenga da casa però possono stare in un asilo infestato dai topi". Tanti i commenti inorriditi al lungo post della madre, attraverso i quali diversi utenti la invitavano a denunciare l'episodio ad Ats.

L'intervento di derattizzazione

Tra le risposte alla denuncia anche quella del presidente di Municipio 7, Marco Bestetti: "Informo che oggi (9 gennaio, ndr) è stata eseguita la derattizzazione seguendo tutti i protocolli dell'Ats (ex Asl) e oggi pomeriggio verranno eseguiti meticolosi interventi di pulizia e sanificazione degli spazi".

Bestetti commenta anche l'ipotesi della madre circa la possibilità che a causare la presenza dei roditori sia il cibo lasciato in un'adiacente colonia felina: "Non avendo alcuna possibilità di intervenire sulle colonie feline (...) come Municipio stiamo insistendo da alcuni mesi con il Settore commercio per far rimuovere l'edicola abbandonata da anni accanto al Centro, che non aiuta certo a creare un ambiente salubre nella zona".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento