Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Bovisa / Via Giovanni Durando

Colpito alla testa nello stabile abbandonato: trovato in un lago di sangue

La polizia avvertita da una telefonata anonima

Lo stabile abbandonato in via Durando

E' stato ritrovato in un pozzo di sangue, vittima di un'aggressione. Teatro, lo "scheletro di via Durando", residenza universitaria mai terminata nella via del Politecnico della Bovisa. Uno dei tanti luoghi della disperazione, dove trovano rifugio extracomunitari, senzatetto e sbandati. 

Ad avvertire la polizia è stata una telefonata anonima, da una cabina telefonica, nella serata del 20 settembre, che segnalava la presenza di un ferito. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno scavalcato le recinzioni ed effettivamente hanno trovato un uomo riverso per terra, semi incosciente e con una profonda ferita alla testa, provocata certamente da un corpo contundente.

L'uomo è stato portato al Niguarda in codice rosso. Tuttora si trova in terapia intensiva. Non è stato possibile identificarlo ma si sa con certezza che fosse straniero. Sul posto non c'era nessuno. La polizia scientifica è al lavoro per la ricostruzione dei fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito alla testa nello stabile abbandonato: trovato in un lago di sangue

MilanoToday è in caricamento